Progettazione di un format retail per l’integrazione a valle di un’azienda manifatturiera

Sector: Casalinghi
Project area: Rethink Retail

SITUAZIONE

Company profile

Il cliente è un marchio storico italiano attivo nella produzione e nella commercializzazione di porcellana e casalinghi, con una struttura commerciale di tipo agenziale e un portafoglio di numerosi clienti con punti vendita multimarca in Italia e all’estero.

Company topics

La società valutava l’opportunità della creazione di un canale direttamente controllato e dunque un format retail monomarca a insegna proprietaria, per sostenere i volumi di vendita e la marginalità. Da un lato attratto dalla possibilità di capitalizzare un asset aziendale, trasformando il marchio di prodotto in un’insegna retail, il cliente aveva dall’altro la necessità di non cannibalizzare le vendite realizzate tramite il canale BtoB.

Proposta di assistenza professional

L’obiettivo del progetto era verificare che la creazione di un canale retail controllato direttamente non cannibalizzasse il fatturato consolidato e progettare un format duplicabile secondo il modello franchising.

PIANO DI LAVORO

Fase 1

Assessment esterno:

  • benchmark analysis: rete di vendita e retail brand positioning dei competitorSocial;
  • business Intelligence: codifica delle percezioni sul brand.

Assessment interno:

  • analisi dei dati di vendita per famiglie di prodotto/agenti/aree geografiche/clienti;
  • analisi della struttura organizzativa commerciale .

Fase 2

Analisi di fattibilità e progettazione nuovo format:

  • costruzione brand and merchandise mix;
  • progettazione di retail format e concept diversi ;
  • definizione del posizionamento del retail brand;
  • piano di sviluppo e simulazioni economico-finanziarie per i diversi format e le diverse aree geografiche target ;
  • profilo dei partner ideali.

Fase 3

  • coordinamento altri partner professionali coinvolti ;
  • assistenza nella selezione del portafoglio partner potenziali.

COSA SI OTTIENE

Deliverable

  • documento di auditing sulla fattibilità interna ed esterna del progetto ;
  • progettazione dei format retail: profilo economico, operativo, posizionamento di marketing ;
  • piano di sviluppo geografico: individuazioni delle aree strategiche e dei format retail con i quali presidiarle ;
  • simulazione economico-finanziaria del piano di sviluppo retail.